Il 27 e 28 marzo a Cagliari torna Ristoamare, l’evento dedicato al settore dell’ospitalità in Sardegna, organizzato da La Rosa dei Venti srl, agenzia di consulenza e vendita nel mercato del food and beverage sardo. “Dopo 2 anni di pausa forzata dove hotel, bar, ristoranti e tutti gli esercizi che soddisfano le esigenze del fuori casa hanno sofferto, adesso possiamo riprogrammare la nuova stagione in sicurezza e con migliori prospettive di vendita” dice Davide Pisano, amministratore unico della Rosa dei Venti.

2 giornate negli spazi del T Hotel di Cagliari con un’organizzazione articolata in più di 1000mq, più di 50 postazioni espositive che accoglieranno aziende internazionali, nazionali e regionali che si occupano di food & beverage, servizi e accessori per l’ospitalità in Sardegna. Hanno già aderito tra gli altri Orogel, Surgital, Nieddittas, Royal Greenland, Vandemoortele, Altogusto, McCain, G.F. Del Monte, Zummo. Non solo, in questa edizione, oltre agli spazi dedicati al food & beverage ci sarà una sala dedicata ai servizi per l’ospitalità: dalla detergenza al marketing, dagli applicativi gestionali alle attrezzature. “Stiamo definendo la partecipazione dei partner pubblici che concederanno il patrocinio, con gli sponsor e i supporter che oltre a sostenere l’evento presenteranno i loro servizi ai visitatori e abbiamo già un calendario di iniziative all’interno della sala congressi dove le aziende realizzeranno show cooking e seminari dedicati a chi fa ospitalità in Sardegna” ha dichiarato Pisano. Tra i protagonisti anche le associazioni di categoria che interverranno nei dibattiti, le associazioni professionali che assisteranno gli espositori e presenteranno le offerte formative e gli istituti Alberghieri che con i propri studenti svolgeranno le attività di alternanza scuola lavoro con le aziende aderenti.

“I settori che vogliamo valorizzare sono 2: il commercio e il turismo, saldamente legati, soprattutto nella nostra Isola e che hanno bisogno di un rinnovato impegno e impulso affinché gli attori economici, e non solo, possano produrre reddito e promuovere qualità” ha concluso Pisano.

Maggiori dettagli su https://www.ristoamare.it/. L’ingresso è gratuito, riservato agli operatori e permetterà l’accesso a tutti gli spazi, alle degustazioni e alle sezioni formative.